al MAGISTRATO

della Confraternita di Misericordia

Piazza della Chiesa, 85

50019 – SESTO FIORENTINO

 

 

Sesto Fiorentino, ………………………………………..

 

 

DOMANDA DI AMMISSIONE

 

 

Io sottoscritto ………………………………………………………….. nato il …………………………………..

a ……………………………………. prov. …….….. e domiciliato a ………………………………………….

in Via …………………………………….. n° ……….. CAP ………………. tel. …………..…………………

e-mail ……………………………………. cellulare ……………………………….………..

di professione ………………………………….. autonomo dipendente

titolo di studio laurea medie superiori medie inferiori

ho preso visione delle norme stabilite dal vigente Statuto e dal Regolamento Organico riportate in estratto qui sotto e sul retro della presente. Dichiaro di accettarle ed osservarle.

Domando pertanto di essere ammesso a far parte di codesta Confraternita di Misericordia in qualità di …………………………….…………………………….. (Aspirante. Piccolo fratello/sorella).

 

Firma leggibile …………………….………………………………..

 

Confratelli presentatori:

1^ ……………………………………………………….. firma ………..………………….

2^ ………………………..……………………………… firma …………….……………..

 

La domanda ha ottenuto parere …………………………………. (favorevole o contrario)

 

 

 

ESTRATTO dallo Statuto:

Art. 8 – Per essere iscritti alla Confraternita di Misericordia, in qualsiasi categoria, sono necessari i seguenti requisiti: condividere la visione cristiana dell’uomo e del suo destino finale, tenere una condotta integra e non avere riportato gravi condanne penali.

Art. 11 – La Confraternita, nello spirito di solidarietà e su domanda dell’interessato, può ammettere l’iscrizione di un confratello proveniente da altra Confraternita che si sia trasferito nel territorio di propria competenza. L’ammissione è fatta d’intesa con la Confraternita di appartenenza. Il confratello o la consorella manterranno l’anzianità ma non gli incarichi conferiti loro dalla Confraternita di provenienza, salvo diversa decisione del Magistrato.

Art. 12 – Agli iscritti è severamente vietato accettare qualsiasi ricompensa nell’esercizio delle opere della Confraternita.


ESTRATTO dal Regolamento Organico:

Art. 2 – Gli iscritti danno il proprio contributo associativo, culturale ed economico alla vita della Confraternita.

Art. 3 – Per l’iscrizione alla Confraternita occorre presentare domanda al Magistrato, controfirmata da due sorelle o fratelli presentatori, dopo aver preso visione del vigente Statuto e Regolamento Organico. Previo colloquio con il Correttore e/o il Governatore, il candidato viene ammesso a frequentare il corso di formazione di cui al successivo Art.13. Il Magistrato può accettare o respingere la domanda dandone comunicazione all’interessato.

Art. 11 – I fratelli attivi e le sorelle attive sono gli iscritti che svolgono tutte le opere di carità, di religione, di servizio e di gestione che formano l’attività della Confraternita. Per essere ammesso fratello attivo o sorella attiva occorre aver svolto servizio di aspirantato.

Art. 12 – Gli aspiranti sono gli iscritti che hanno compiuto il sedicesimo anno di età e che intendono diventare, superato il periodo di prova, attivi.

Art. 13 – Ai candidati sarà tenuto un corso di formazione durante il quale saranno date nozioni associative, tecniche, relative alle specializzazioni prescelte, e di pastorale dell’assistenza, del volontariato e della sofferenza.

Art. 14 – La partecipazione al corso è obbligatoria. Eventuali giustificate, brevi assenze dovranno essere recuperate. Al termine del corso, prima di ascrivere il candidato alla qualifica di Aspirante, l’apposita commissione procederà ad un esame superato il quale e dopo un periodo di tirocinio, l’Aspirante sarà ammesso alla Vestizione. L’esito dell’esame, inappellabile, sarà comunicato all’interessato.

Art. 15 – La vestizione sarà tenuta, di norma, nella domenica più vicina alla Festività di San Sebastiano.

Art. 16 – La vestizione è il momento solenne e pubblico di ingresso nella Confraternita. La mancata partecipazione alla cerimonia comporta il differimento dell’ammissione. Per gli assenti a causa di accertati e giustificati motivi, si procederà alla vestizione in una successiva pubblica cerimonia. Nelle more, rimane sospeso il passaggio nei ruoli di attivi.

Art. 17 – Sono Piccoli Fratelli e Piccole Sorelle gli iscritti tra i 12 ed i 16 anni. Partecipano alle opere ed ai servizi consentiti dalle loro possibilità, curando particolarmente la propria formazione spirituale ed associativa, sotto la guida del Correttore e del Maestro dei Piccoli Fratelli.

Art. 18 – La veste dei confratelli e delle consorelle è di tela nera, lunga, con buffa, stretta ai fianchi da un cordiglio nero, dal quale pende una Corona del Rosario. Per i servizi non di carattere religioso, la veste tradizionale potrà essere sostituita con altra più funzionale, secondo quanto stabilito dal Magistrato, con apposito regolamento.

Art. 19 – Tutti gli iscritti debbono:

– osservare scrupolosamente lo Statuto, il Regolamento Organico ed ogni altra disposizione emanata dagli organi della Confraternita;

– tenere sempre una condotta morale e civile irreprensibile ed osservare il segreto d’ufficio, in considerazione della delicatezza e della particolarità dei servizi e dei compiti svolti;

– pagare la quota associativa;

– disimpegnare i servizi con rispetto e correttezza.

Art. 20 – La qualifica di iscritto si perde nei seguenti casi:

– dimissioni;

– per decisione motivata dell’organismo competente;

– rapporto di lavoro.

 

La versione integrale dello Statuto e del Regolamento Organico è disponibile, per consultazione, presso la nostra sede.

 

Secondo quanto previsto dal Dlgs 196/03 sulla “Tutela dei dati personali”, ti informiamo che i tuoi dati saranno gestiti esclusivamente per informazioni relative alla nostra attività di volontariato o per inviarti notizie relative alla nostra attività. I tuoi dati saranno custoditi nei nostri archivi su supporto cartaceo e su supporto informatico; hai il diritto di far cancellare, rettificare od opporti al loro trattamento e/o uso facendone richiesta ai nostri Uffici.